Questo forum utilizza cookies
Questo forum utilizza i cookies per immagazzinare informazioni sulla vostra registrazione. I Cookies sono piccoli documenti registrati sul vostro computer. Cookies su questo forum tengono traccia di alcune informazioni. Prego confermare se accettate o rifiutate queste condizioni di utilizzo.

Un Cookie sara registrato nel vostro browser. Non vi verra piu chiesta ulteriore conferma utilizzando il bottone riportato di seguito.

- Si prega di leggere il regolamento del forum del Registro Autobianchi.
- Per visualizzare i punteggi degli iscritti cliccare qui, oppure consultare il profilo individuale di ogni autore di discussioni.
NOTA: DOPO AVER FATTO IL LOGIN TOCCA CON IL MOUSE I LOGHI DELLE AUTOBIANCHI CHE VEDI IN ALTO: APPARIRANNO TUTTI I MESSAGGI DEL FORUM

Hello World!
This is a sample NewPoints plugin that displays this message on all pages. As you can see, it works just like MyBB plugins do.

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Perché NITRO...?
20-12-2013, 00:28
Messaggio: #1
Perché NITRO...?
Un giorno, a preparazione ultimata, farò verniciare la mia Panoramica del '67.
Un giorno un "commissario tecnico" (ASI) si raccomandò che io la facessi verniciare alla... Nitro. Mi iscrivo a questo Forum e leggo una risposta riguardo ad un rosso per la Cabriolet che cita di nuovo il famigerato smalto alla... Nitro. Ora: al "commissario tecnico" dimostrai (avendo una certa dimestichezza con colori e vernici) che nel 1967 le auto non erano verniciate alla... Nitro ma bensì con Smalto Sintetico a Forno 80°. Basta un batuffolo di ovatta imbevuto di solvente Nitro appoggiato allo smalto originale per notare che esso NON FA UNA PIEGA (a dimostrazione del fatto che è tutt' altro che Nitro... lo scioglierebbe in pochi minuti). Mi domando: perché questa ostinazione a voler utilizzare smalto di pessima qualità, seppur talvolta molto costoso, bisognoso di continue "cure", tuttalpiù indicato per piccoli ritocchi e, soprattutto, neanche lontanamente simile alle caratteristiche degli smalti di primo impianto? Il Sintetico a Forno non è più reperibile ma non è forse meglio e più "vicino" all' originale un buon bi-componente di qualità, naturalmente SENZA trasparente (e non necessariamente della Marca... vabbè... la solita...)???
Attendo opinioni e/o consigli. Grazie.
P.S. Non so se si è capito ma non avrei la benché minima intenzione di far utilizzare codesto "smaltaccio" per la riverniciatura della mia auto.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
19-02-2014, 23:41
Messaggio: #2
RE: Perché NITRO...?
    Eppure ero proprio convinto trattarsi di un argomento interessante, evidentemente così non è... Vabbè in mancanza d'altro il mio "perché” è stato sufficientemente chiarito dalla lettura di un libro che tratta in maniera assai esaustiva il restauro... delle Vespa (sempre in mancanza d’altro...). Il libro, gentilmente prestatomi da un caro amico restauratore “per diletto” del mitico scooter di Casa Piaggio, nella pagina 17 (che allego), spiega proprio i motivi dell’uso di smalti nitro-acrilici in luogo degli originali sintetici “a forno”. Discorso valido, come citato, anche per le auto. “Motivo essenziale è quello estetico...”. Amen.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)