Questo forum utilizza cookies
Questo forum utilizza i cookies per immagazzinare informazioni sulla vostra registrazione. I Cookies sono piccoli documenti registrati sul vostro computer. Cookies su questo forum tengono traccia di alcune informazioni. Prego confermare se accettate o rifiutate queste condizioni di utilizzo.

Un Cookie sara registrato nel vostro browser. Non vi verra piu chiesta ulteriore conferma utilizzando il bottone riportato di seguito.

- Si prega di leggere il regolamento del forum del Registro Autobianchi.
- Per visualizzare i punteggi degli iscritti cliccare qui, oppure consultare il profilo individuale di ogni autore di discussioni.
NOTA: DOPO AVER FATTO IL LOGIN TOCCA CON IL MOUSE I LOGHI DELLE AUTOBIANCHI CHE VEDI IN ALTO: APPARIRANNO TUTTI I MESSAGGI DEL FORUM

Hello World!
This is a sample NewPoints plugin that displays this message on all pages. As you can see, it works just like MyBB plugins do.

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 2 voti - 3 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Abarth e la sua Porsche
12-02-2012, 19:37
Messaggio: #1
Abarth e la sua Porsche
Le personalizzazioni ed elaborazioni su auto di serie che facevano sentire ogni giorno piloti le persone comuni, accomunò Karl Abarth a Ferry Porsche che con le sue Porsche 356, vetture sportive stradali, permetteva ai suoi clienti di avere una meccanica potente e da competizione soprattutto nella versione Carrera.
Nel tempo le Porsche divennero sempre più lussuose e potenti, ma anche pesanti ed il peso era un male che la concorrenza internazionale (Alfa Romeo e Lotus) imponeva di essere risolto.
Il 18 settembre 1959 a Francoforte, Porsche commissionò ad Abarth delle carrozzerie “alleggerite” per le sue Porsche Carrera con telaio 356B e motore 1600 a sbalzo tipo 692/3. Motore che a secondo del sistema di scarico denominato “di serie”, “sportivo” e “Sebring”, esprimeva 115 CV a 6500 giri/minuto, 128 CV a 6700 giri/minuto e 135 CV a 7400 giri/minuto.
Abarth consultò Franco Scaglione, ex progettista della Carrozzeria Bertone, che era considerato un esperto di aerodinamica circa la linea da conferire all’auto, ma chi si occupò di battere le lamiere di alluminio della Carrera GTL (Gran Turismo Leggera) fu la ditta torinese Viarengo & Filipponi
Le Porsche 356 GTL prodotte e consegnate furono 21 erano più leggere di circa 50 Kg e avevano una minore resistenza aerodinamica rispetto alla sua equivalente tedesca, purtroppo la costruzione altamente artigianale fece si che nessuna fosse uguale all’altra e non rientrasse negli standard produttivi Porsche. Ma quei pochi fortunati clienti che acquistarono la Porsche Carrera GTL fecero si che a livello sportivo, nella classe 2 litri GT, divenisse da subito l’auto da battere, a partire dal maggio 1960 con la vittoria della Targa Florio vinta altre tre volte (l’ultima nel 1963), la 1000 Km del Nürburgring dal 1960 al 1963 e Le Mans per tre anni consecutivi dal 1960 al 1962.
Le prestazioni della GTL furono eguagliate solo con il progetto Carrera 904 GTS a motore centrale.

[Immagine: carreragtl04.jpg] [Immagine: carreragtl03.jpg] [Immagine: carreragtl06.jpg] [Immagine: carrera904gts01.jpg]
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Messaggi in questa discussione
Abarth e la sua Porsche - Piero Beleggia - 12-02-2012 19:37
RE: Abarth e la sua Porsche - Laura - 13-02-2012, 12:18

Discussioni correlate...
Discussione: Autore Risposte: Letto: Ultimo messaggio
  Fiat Panda 45 motorizzata Abarth! Dolci 2 166 26-09-2013 08:48
Ultimo messaggio: Muttly71
  l' ABARTH di Carlo Abarth Laura 0 71 02-07-2012 11:08
Ultimo messaggio: Laura

Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)