BENVENUTI nell'area AUTOBIANCHI dedicata a scambio di informazioni e pareri

Versione completa: 30 - 31 maggio SICILIA
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17
(16-12-2014 23:11)mavdiablo Ha scritto: [ -> ]Esagggggerato!!!
Mica vai su sulle bocche attive... resti al massimo su quelle antiche e spente. Dubito addirittura di arrivare alle bocche antiche... comunque staremo a vedere

Anni e anni fa circa 27 andai a visitare il vulcano, se non ricordo male con l'auto si rimaneva molto in basso, per salire si doveva prendere la funivia e poi si proseguiva con un mezzo locale 4x4, e ci si avvicinava cosi ai primi fumaioli, la cima rimaneva ancora moooolto distante.
Per cui le nostre Autobianchi non si sporcheranno neanche di fuliggine lavica.
Esatto!
Rimarremo alle pendici ad ammirare il "Mongibello"
(17-12-2014 00:05)Brama1 Ha scritto: [ -> ]Anni e anni fa circa 27 andai a visitare il vulcano,

E dopo 27 anni non vorresti venire a rivederlo???
(17-12-2014 23:16)rudibubu Ha scritto: [ -> ]
(17-12-2014 00:05)Brama1 Ha scritto: [ -> ]Anni e anni fa circa 27 andai a visitare il vulcano,

E dopo 27 anni non vorresti venire a rivederlo???

Certo che lo vorrei rivedere, ma devo seguire gli eventi e vedere dove mi portano.
Finalmente un raduno autobianchista nelle vicinanze Icon_biggrin
è un occasione fantastica per conoscere tutti voi
(07-01-2015 15:13)ANTONIO Ha scritto: [ -> ]Finalmente un raduno autobianchista nelle vicinanze Icon_biggrin
è un occasione fantastica per conoscere tutti voi

bene bene caro, e lo è anche per conoscere te Icon_biggrin
(07-01-2015 17:45)Laura Ha scritto: [ -> ]bene bene caro, e lo è anche per conoscere te Icon_biggrin

e già Icon_biggrin
(07-01-2015 15:13)ANTONIO Ha scritto: [ -> ]Finalmente un raduno autobianchista nelle vicinanze Icon_biggrin
è un occasione fantastica per conoscere tutti voi
Tu dove abiti?
(16-01-2015 10:11)Maurizio Ha scritto: [ -> ]
(07-01-2015 15:13)ANTONIO Ha scritto: [ -> ]Finalmente un raduno autobianchista nelle vicinanze Icon_biggrin
è un occasione fantastica per conoscere tutti voi
Tu dove abiti?
io sono di girifalco provincia di catanzaro (calabria)... Icon_smile
Icon_sbav Ricettina, tanto per anticipare cosa ci aspetterà.... Icon_sbav
Ricetta della pasta alla Norma
Preparazione del sugo
• Soffriggere in una capace pentola una cipolla tritata finemente in poco olio;
• Aggiungere i pomodori pelati (se possibile freschi);
• Salare e pepare il sugo e portarlo a completa cottura controllando che raggiunga una corretta densità (né troppo asciutto né troppo liquido).
Preparazione delle melanzane
• Lavare, spuntare e sbucciare le melanzane (a piacere la buccia può essere tenuta);
• Affettarle sottilmente in senso trasversale e porle in uno scolapasta cospargendo i vari strati di poco sale grosso;
• Ricoprire il tutto con un piatto ed un peso in modo tale da aumentare la pressione e favorire l'uscita del liquido amarognolo delle melanzane ;
• Dopo circa 1 ora sciacquarle ed asciugarle con cura su carta assorbente;
• Friggere le fettine di melanzana in una padella di alluminio con abbondante olio extravergine di oliva;
• A cottura ultimata asciugarle su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso ed aggiungere qualche pizzico di sale.
Preparazione del piatto
• Cuocere in abbondante acqua salata la pasta nel formato scelto;
• Grattugiare la ricotta salata;
• Tagliare i dischi di melanzane in strisce sottili e aggiungerle al sugo di pomodoro, lasciandone alcuni interi per la decorazione finale;
• Aggiungere al sugo preparato le foglie di basilico spezzate;
• A cottura ultimata, scolare la pasta ed unirla al condimento in padella mescolando per amalgamare i sapori;
• Aggiungere la ricotta salata, i dischi rimanenti di melanzane ed alcune foglie di basilico.
• Comporre i piatti suddividendo le fette di melanzana ed aggiungendo qualche foglia di basilico fresco.
Consigli
Nella preparazione della ricetta proposta possibile utilizzare maccheroni, mezze penne o pasta lunga come gli spaghetti.
Un'altra variante della ricetta può prevedere le melanzane tagliate a dadini anziché a strisce.
Curiosità
La pasta alla Norma è originaria di Catania, in Sicilia, e pare che il suo nome sia stato dato per la prima volta tra la fine dell'800 e gli inizi del '900 da Nino Martoglio, commediografo catanese. Martoglio definì infatti questa pietanza una "Norma", paragonandone la sua bontà all'omonima opera lirica di Bellini.
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17
URL di riferimento