BENVENUTI nell'area AUTOBIANCHI dedicata a scambio di informazioni e pareri

Versione completa: Distribuzione A 111 con cinghia dentata
Al momento stai visualizzando i contenuti in una versione ridotta. Visualizza la versione completa e formattata.
Fino agli anni 80 era possibile sostituire l'originale catena di distribuzione del motore della A 111 con una cinghia dentata. Mi pare fosse la ditta Trione a fornire il ricambio che prevedeva, oltre alla cinghia, le relative pulegge. La sostituzione era facile e alla portata di qualsiasi meccanico e non costava neppure tanto.
Sulla mia A 111 feci fare la modifica e constatai che quanto dichiarato dalla ditta nella pubblicità era vero: maggiore silenziosità di funzionamento e un leggero, ma avvertibile miglioramento nel prendere i giri specie a basso regime. Cosa che migliorava ulteriormente la già notevole brillantezza di "tiro" dal basso del motore.
Altra cosa che feci fare, appena presa fu il montaggio nella A 111 di un filtro benzina, il "Fispino" che si trovava pubblicizzato all'epoca nelle riviste di motorismo.
Quanto alla manutenzione, era semplice. I dischi freno, per fare un esempio, erano comuni alla 127 e si trovavano ovunque.
(08-01-2013 09:16)Dareus Ha scritto: [ -> ]Fino agli anni 80 era possibile sostituire l'originale catena di distribuzione del motore della A 111 con una cinghia dentata. Mi pare fosse la ditta Trione a fornire il ricambio che prevedeva, oltre alla cinghia, le relative pulegge. La sostituzione era facile e alla portata di qualsiasi meccanico e non costava neppure tanto.
Sulla mia A 111 feci fare la modifica e constatai che quanto dichiarato dalla ditta nella pubblicità era vero: maggiore silenziosità di funzionamento e un leggero, ma avvertibile miglioramento nel prendere i giri specie a basso regime. Cosa che migliorava ulteriormente la già notevole brillantezza di "tiro" dal basso del motore.
Altra cosa che feci fare, appena presa fu il montaggio nella A 111 di un filtro benzina, il "Fispino" che si trovava pubblicizzato all'epoca nelle riviste di motorismo.
Quanto alla manutenzione, era semplice. I dischi freno, per fare un esempio, erano comuni alla 127 e si trovavano ovunque.

A volte si vede ancora in vendita, la possibilità di uso anche sulla Fiat 124, ne migliora l'immagine di vendita, noterai che poche sono le inserzioni per ricambi della sola A111.
La Trione ricambi costruiva anche il kit per i motori Fiat 127 e A112.
L' Abarth ne proponeva uno decisamente simile...per non dire lo stesso, differivano solo per il marchio ed il colore del coperchio.
Anch'io ho notato i benefici che hai notato ma sui motori sportivi e con una corta catena come la A112, mi ha sempre fatto un po' paura.
Oggi la difficoltà maggiore consiste nel reperire le cinghie.
Ecco in tre foto tratte dalla rete i kit in oggetto.
[attachment=967]
[attachment=968]
[attachment=969]
La Trione Ricambi forniva, in effetti, il kit per molti modelli. Mi colpì in positivo il fatto che fosse stata messa in evidenza, tra le altre, anche la A 111. Una volta ordinato, in pochi giorni il kit arrivò. Condivido la tua perplessità con la A 112 proprio per il motivo detto, anche se, in teoria, non dovrebbero esserci problemi. Ma la prudenza a volte non è mai troppa!
Anche io sono tentato di sostituirla alla catena sulla mia A111 ma l'aggeggio metallico, benché rumoroso, è una sicurezza! E poi i kit rimasti sono fondi di magazzino e ho il dubbio che il materiale di cui è composta la cinghia cmq si sia deteriorato....ma vorrei essere contraddetto!!! Piuttosto io ho anche un tendicatena da installare after market....
(08-01-2013 23:21)Francesco Esposito Ha scritto: [ -> ]Anche io sono tentato di sostituirla alla catena sulla mia A111 ma l'aggeggio metallico, benché rumoroso, è una sicurezza! E poi i kit rimasti sono fondi di magazzino e ho il dubbio che il materiale di cui è composta la cinghia cmq si sia deteriorato....ma vorrei essere contraddetto!!! Piuttosto io ho anche un tendicatena da installare after market....
La gomma e la materia plastica in generale con il passare del tempo, anche se non sono stati impiegati, subiscono un deterioramento che ne pregiudica la resistenza. La tua preoccupazione è quindi realistica. Questo è un buon motivo per non rischiare. Meglio il tendicatena, ma attenzione agli alberini delle pulegge e alla sollecitazione supplementare di flessione che il tendicatena comporta su di essi e che si ripercuote sui cuscinetti.
Questo del deterioramento era un problema che non si poneva all'epoca. Lì i materiali erano nuovi.
(09-01-2013 09:22)Dareus Ha scritto: [ -> ]
(08-01-2013 23:21)Francesco Esposito Ha scritto: [ -> ]Anche io sono tentato di sostituirla alla catena sulla mia A111 ma l'aggeggio metallico, benché rumoroso, è una sicurezza! E poi i kit rimasti sono fondi di magazzino e ho il dubbio che il materiale di cui è composta la cinghia cmq si sia deteriorato....ma vorrei essere contraddetto!!! Piuttosto io ho anche un tendicatena da installare after market....
La gomma e la materia plastica in generale con il passare del tempo, anche se non sono stati impiegati, subiscono un deterioramento che ne pregiudica la resistenza. La tua preoccupazione è quindi realistica. Questo è un buon motivo per non rischiare. Meglio il tendicatena, ma attenzione agli alberini delle pulegge e alla sollecitazione supplementare di flessione che il tendicatena comporta su di essi e che si ripercuote sui cuscinetti.
Questo del deterioramento era un problema che non si poneva all'epoca. Lì i materiali erano nuovi.

Eh...vedi? Ogni tanto ne penso una buona! Mi sa che mi limiterò ad aggiungere il tendicatena assieme alla sostituzione del gruppo! Qlc mese fa ho preso dei ricambi su Ebay per la mia A111 e mi aggiunsero, in omaggio, un gruppo comando distribuzione nuovo...trovai la sorpresa nel pacco con una lettera quale "piccolo incentivo alla conservazione di un modello raro" del gruppo Fiat!!! Per il problema dell'usura sui cuscinetti, dato l'uso limitato che farò dell'auto, credo proprio che non si ponga.
URL di riferimento