Questo forum utilizza cookies
Questo forum utilizza i cookies per immagazzinare informazioni sulla vostra registrazione. I Cookies sono piccoli documenti registrati sul vostro computer. Cookies su questo forum tengono traccia di alcune informazioni. Prego confermare se accettate o rifiutate queste condizioni di utilizzo.

Un Cookie sara registrato nel vostro browser. Non vi verra piu chiesta ulteriore conferma utilizzando il bottone riportato di seguito.

- Si prega di leggere il regolamento del forum del Registro Autobianchi.
- Per visualizzare i punteggi degli iscritti cliccare qui, oppure consultare il profilo individuale di ogni autore di discussioni.
NOTA: DOPO AVER FATTO IL LOGIN TOCCA CON IL MOUSE I LOGHI DELLE AUTOBIANCHI CHE VEDI IN ALTO: APPARIRANNO TUTTI I MESSAGGI DEL FORUM

Hello World!
This is a sample NewPoints plugin that displays this message on all pages. As you can see, it works just like MyBB plugins do.

Rispondi 
 
Valutazione discussione:
  • 0 voti - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Mistero fanalini posteriori
24-06-2014, 14:40
Messaggio: #1
Mistero fanalini posteriori
Sulla mia trasformabile 1960 sono presenti questi due strani fanali posteriori di colore arancio, dei quali francamente non saprei spiegare la provenienza.
La cosa strana è che come potete notare nella foto fatta durante il restauro la macchina è predisposta per averli, in quanto nei parafanghi posteriori sono presenti 2 fori ovali all'interno dei quali entra il fanale più altri 4 fori circolari per il fissaggio dei bullono passanti.
I fanali stessi come forma si accoppiano perfettamente alla linea della carrozzeria e i sopracitati fori di alloggiamento e fissaggio sono perfettamente identici e non sembrano fatti in modo artigianale.

Ho provato a cercare in rete foto di altre Bianchina con fanali simili, ma non ho trovato niente, e la cosa strana è che ne sui libri scritti da Leo Pittoni, ne sulle riviste dell'epoca se ne trova traccia.

Voi li avete mai visti?
E' forse un accessorio a richiesta dell'epoca?
Potrebbe essere una macchina destinata all'esportazione?

Fatemi sapere se avete notizie in merito perché se non sono i suoi li smonto e tappo i buchi.
Grazie


Allegati Anteprime
       
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
25-06-2014, 11:00
Messaggio: #2
RE: Mistero fanalini posteriori
non si può fare un restauro partendo da un libro.

noi ti possiamo dire tutto ma tutto di lei, se ci dai i suoi dati di identità.
che sono la foto della targhetta metallica il telaio punzonato il nr di motore e 3/4 anteriore + 3/4 posteriore con in più la foto degli interni

in pratica vai su su http://www.autobianchi.org e su iscrizione ti scarichi la scheda, la compili, fai le foto ed allega le fotocopie del libretto
e spedisci il tutto per posta e non per mail.

Aiutaci ad aiutarti Icon_exclaim

Icon_arrow abbiamo i libri di produzione ancora scritti con cannuccia pennino e calamaio e risaliamo a lei com'era e cioè come deve essere fatta veramente...
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
25-06-2014, 23:16
Messaggio: #3
RE: Mistero fanalini posteriori
(25-06-2014 11:00)Laura Ha scritto:  non si può fare un restauro partendo da un libro.

noi ti possiamo dire tutto ma tutto di lei, se ci dai i suoi dati di identità.
che sono la foto della targhetta metallica il telaio punzonato il nr di motore e 3/4 anteriore + 3/4 posteriore con in più la foto degli interni

in pratica vai su su http://www.autobianchi.org e su iscrizione ti scarichi la scheda, la compili, fai le foto ed allega le fotocopie del libretto
e spedisci il tutto per posta e non per mail.

Aiutaci ad aiutarti Icon_exclaim

Icon_arrow abbiamo i libri di produzione ancora scritti con cannuccia pennino e calamaio e risaliamo a lei com'era e cioè come deve essere fatta veramente...


Allora porcediamo per gradi:
1) Targhetta riassuntiva dati veicolo.
La suddetta targhetta su questa macchina è andata persa chissa quando e già nel 2005 quando fu rinvenuta e restaurata mancava, quindi al suo posto è stata messa una replica acquistata su ebay ma assolutamente inutile in quanto nemmeno compilata.
2) Numero di telaio
Questo è l'unico dato certo 110B-028267 e corrisponde ad una seconda serie del 1960
3) Numero di motore
Il numero di motore non c'è, probabilmente il blocco è stato levigato perché la piastrina è lucida come uno specchio ma zero numero, ad ogni anche se fosse leggibile non sarebbe utile in quanto il motore originale ad occhio e croce è stato sostituito con un altro probabilmente preso da una 500 R
4) la foto 3/4 anteriore è quella che ho postato qui sul forum, ma serve a poco perché il colore originale rosso e nero è stato cambiato con quello attuale che oltre tutto è stato inventato dal precedente proprietario.
5) Copie documenti
I documenti originali libretto e foglio complementare, sono stati divorati dai topi durante il periodo trascorso in campagna e quindi i documenti attuali sono nuovi e fatti da poco
6) Foto dell'interno
Gli interni originali erano devastati dal tempo e dai topi e di conseguenza durante il restauro sono stati completamente rifatti da un vecchio artigiano che li ha riprodotti lavorando a memoria.

Quindi allo stato attuale l'unico dato certo per risalire alle specifiche d'origine di questa macchina è il numero di telaio, tutto il resto è utile come un frigo in Antartide.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-06-2014, 11:08
Messaggio: #4
RE: Mistero fanalini posteriori
(25-06-2014 23:16)Lambda Ha scritto:  
(25-06-2014 11:00)Laura Ha scritto:  non si può fare un restauro partendo da un libro.

noi ti possiamo dire tutto ma tutto di lei, se ci dai i suoi dati di identità.
che sono la foto della targhetta metallica il telaio punzonato il nr di motore e 3/4 anteriore + 3/4 posteriore con in più la foto degli interni

in pratica vai su su http://www.autobianchi.org e su iscrizione ti scarichi la scheda, la compili, fai le foto ed allega le fotocopie del libretto
e spedisci il tutto per posta e non per mail.

Aiutaci ad aiutarti Icon_exclaim

Icon_arrow abbiamo i libri di produzione ancora scritti con cannuccia pennino e calamaio e risaliamo a lei com'era e cioè come deve essere fatta veramente...


Allora porcediamo per gradi:
1) Targhetta riassuntiva dati veicolo.
La suddetta targhetta su questa macchina è andata persa chissa quando e già nel 2005 quando fu rinvenuta e restaurata mancava, quindi al suo posto è stata messa una replica acquistata su ebay ma assolutamente inutile in quanto nemmeno compilata.
2) Numero di telaio
Questo è l'unico dato certo 110B-028267 e corrisponde ad una seconda serie del 1960
3) Numero di motore
Il numero di motore non c'è, probabilmente il blocco è stato levigato perché la piastrina è lucida come uno specchio ma zero numero, ad ogni anche se fosse leggibile non sarebbe utile in quanto il motore originale ad occhio e croce è stato sostituito con un altro probabilmente preso da una 500 R
4) la foto 3/4 anteriore è quella che ho postato qui sul forum, ma serve a poco perché il colore originale rosso e nero è stato cambiato con quello attuale che oltre tutto è stato inventato dal precedente proprietario.
5) Copie documenti
I documenti originali libretto e foglio complementare, sono stati divorati dai topi durante il periodo trascorso in campagna e quindi i documenti attuali sono nuovi e fatti da poco
6) Foto dell'interno
Gli interni originali erano devastati dal tempo e dai topi e di conseguenza durante il restauro sono stati completamente rifatti da un vecchio artigiano che li ha riprodotti lavorando a memoria.

Quindi allo stato attuale l'unico dato certo per risalire alle specifiche d'origine di questa macchina è il numero di telaio, tutto il resto è utile come un frigo in Antartide.

OH MY GOD Icon_yikes

senti caro, stiamo per partire per Fiorenzuola, ove ci raggiungeranno anche Primula dalla Sardegna.

fà comunque come t'ho detto e spediscici per posta il tutto. fotografa il motore e quel che è,
che la pratica sarà in mano agli esperti e studieranno il caso per aiutarti.
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
26-06-2014, 19:41
Messaggio: #5
RE: Mistero fanalini posteriori
mamma mia che casino

fiat 500 L del 1971 colore blu 456 dal 1995
autobianchi A 112 A del 1970 grigio perla 657 dal 2007
skoda fabia colore grigio gattice dal 2002 comprata nuova
le macchine tenute da me sono una garanzia
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-06-2014, 19:52
Messaggio: #6
RE: Mistero fanalini posteriori
Con tutti sti problemi mi è venuto il mal di mare Icon_svengoIcon_svengoIcon_svengo

ELEGANT, perchè A112 non è solo ABARTH
MISSONI, perchè Y10 fà moda...
LX la sigla che contraddistingue le grandi Lancia
VILLE, per chi non vuole cambiare MAIIIIII
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
27-06-2014, 23:21
Messaggio: #7
RE: Mistero fanalini posteriori
mah strano davvero

fiat 500 L del 1971 colore blu 456 dal 1995
autobianchi A 112 A del 1970 grigio perla 657 dal 2007
skoda fabia colore grigio gattice dal 2002 comprata nuova
le macchine tenute da me sono una garanzia
Trova tutti i messaggi di questo utente
Cita questo messaggio nella tua risposta
Rispondi 


Vai al forum:


Utente(i) che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)