BENVENUTI nell'area AUTOBIANCHI dedicata a scambio di informazioni e pareri
Nina - Versione stampabile

+- BENVENUTI nell'area AUTOBIANCHI dedicata a scambio di informazioni e pareri (http://www.autobianchi.org/forum.autobianchi)
+-- Forum: Y10 (/forumdisplay.php?fid=55)
+--- Forum: Y10 stories (/forumdisplay.php?fid=32)
+--- Discussione: Nina (/showthread.php?tid=839)

Pagine: 1 2 3


Nina - mavdiablo - 27-01-2014 18:38

Ciao a tutti,
mi chiamo Nina e sono una Y10 Gt.
Sono stata adottata dalla mia nuova proprietaria più di un mese fa, prima della vacanze Natalizie.
Ho dormito chiusa in un garage sotterraneo per un anno prima che qualcuno si ricordasse di me.
Quando ero più giovane accompagnavo sempre la mia precedentre proprietaria a scuola (lei faceva la maestra) restando ad aspettarla in piena luce, qualsiasi giorno dell'anno. Ho fatto raramente un giretto fuori Este, la mia precendete città. Nei primi tempi, nonostante mi scottassi sotto il cocente sole ero contenta: mi sentivo utile e di famiglia. Poi gli anni sono trascorsi e lei è andata in pensione. E il mio compito si è trasformato da degna compagna dei tragitti lavorativi a muletto.
Sì, avete capito bene. Nella mia vita ho trasfortato di tutto.
A volte erano i bagagli di un volo aereo, altre volte qualche sacco di cemento.
Ma con il mio carattere di auto fedele, ho sempre ubbidito con pazienza.
Non mi importava essere usata in quel modo: volevo solo essere utile.
Il periodo più brutto, infatti, è stato quando sono stata dimenticata e rinchiusa in garage per un anno.
Poi, un giorno il basculante dell'umido garage, che mi dava i reumatismi, si è sollevato e nell'aria annusai qualcosa di diverso. Un odore nuovo misto a quello meno nuovo: c'era ancora il fumo del sigaro che odiavo tanto e che troppo spesso si era avvicinato a me.
Una donna faceva capolino accanto al marito della mia proprietaria.
Lei mi guardò e io non sapevo leggere nei suoi occhi. Pareva esserci interesesse nella sua espressione, ma capivo anche che non dovevo essere molto in forma: la polvere sopra il tetto e il mio cofano dovevano essere abbastanza eloquenti. Si sedette al posto di guida, mi scrutò velocemente e voracemente prima di mettermi in moto. Sussultai stanca, ma nonostante il periodo di fermo, dopo una veloce carica di batteria i miei pistoni si misero in movimento.
La donna si accorse subito del mio stentato minimo e della sua causa. In lei scorsi una speranza: quella di poter uscire finalmente!
La persi quando il basculante si abbassò di nuovo e tornari nell'oscurità della mia solitudine.
Passarono due o tre settimane prima che quella porta tornasse a riaprisi. Rividi la donna in compagnia di due uomini e non capii quale sarebbe stato il mio destino. Finalmente, però, uscivo dal garage e vedevo la luce. Una luce ovattata e umida in una giornata terribilmente uggiosa di dicembre, ma era l'ottimale per i miei fanali ormai disabituati al giorno. Alle porte della strada che mi avrebbe condotto nel paese di Nonsodovia, la mia vecchia proprietaria mi salutò chiamandoli Ipsilonina. Come sempre aveva fatto riferendosi a me. Il mio multipoint ebbe un fremito. La sua espressione triste lasciava intendere che non avrebbe voluto lasciarmi andare. E io non avrei voluto lasciarmi condurre.
Ma il ricordo delle fredde e umide notti invernali e dell'infernale solitudine mi diedero la scossa. Era tempo di uscire.
E se tutta quella gente era lì per me allora non avrei mai più patito la solitudine.
Mi sgranchii le ruote per qualche kilometro.
Poi i kilometri diventarono molti. Mi stancai presto e chi guidava si lamentava del mio minimo irrequieto e del cambio impreciso.
Stanca morta mi spensi davanti ad un cancello aperto. Il pilota cercò invano di riavviarmi.
Solo quando vidi la donna corrermi incontro mi feci forza e percorsi gli ultimi metri.
Mi trovarono un posticino a fianco ad un'altra y10, nera e rumorosa, ma questo particolare mi piaceva parecchio perchè nemmeno in garage sarei più stata sola.
Io e Dark abbiamo parlato parecchio e soprattutto della mia nuova proprietaria.
Dark è una buona consorella anche se è un pochetto diversa da me.

Qualche giorno fa ho visto quella donna avvicinarsi a me con un cacciavite. Ho avuto paura.
Pensavo che mi avrebbe tolto qualcosa per donarlo a Dark.
Ho sentito dire che cose di questo tipo possono succedere alle auto di una certa età. Non è mai bello essere una seconda scelta. E Dark sembra così curata!
Invece, incredibile, lei mi ha parlato: cercava di tranquillizzarmi. Solo la mia vecchia proprietaria aveva l'abitudine di comunicare con me ed erano anni che non lo faceva più. Quel ricordo mi fece comprimere il filtro dell'aria in un sussurro silenzioso.
Ero triste e non volevo essere la seconda macchina di nessuno.
La donna mi sussurrava piano "Dai Nina, devo sostituire quel raccordo e poi darti una pulita, per piacere, lasciami aprire il cofano".
Mai una volta ha perso la pazienza.
Ma io non mi fidavo e non le lasciai l'accesso al cofano per più di mezz'ora. Cedetti quando mi fece il solletico sopra il parafango mentre agiva sulla leva di sblocco.
Piegata sopra il motore ha svitato il raccordo tra debimetro e corpo farfallato in cui c'era una toppa malandata di nastro per elettricisti. Mi incoraggiava a mollare la presa sul vecchio raccordo rattoppato. In realtà non ero io, ma la gomma ormai irrigidita dagli anni.
Mi ha scattato queste foto dopo avermi lavato e aspirato e ingrassato.

Penso di essere molto fortunata e per ora mi godo la compagnia della mi sorella in un garage luminoso e pulito.
Spero di essere presto dei vostri a qualche raduno.
Dark mi ha raccontato di essersi divertita parecchio con voi, visitando luoghi suggestivi, scorrazzando in panorami a perdita di aspirazione e rombando insieme alle zie e alle nonne, tutte accomunate dalla stessa grande storia di passione Autobianchista.

[Immagine: nina1.jpg]
[Immagine: nina2.jpg]


RE: Nina - claudioGTie - 27-01-2014 19:01

bella!! anche la mia gt si chiama nina!! Emoticons_dent1011


RE: Nina - mavdiablo - 27-01-2014 23:33

Eheheh piacere di conoscerti Nina!


RE: Nina - Maurizio - 28-01-2014 09:55

COMPLIMENTI, E' BELLISSIMA!!!! Icon_cool
Icon_spocht2Icon_spocht2Icon_spocht2


RE: Nina - mavdiablo - 28-01-2014 09:57

ohhhhh quanti complimenti!!! Icon_mrgreen


RE: Nina - rudibubu - 28-01-2014 10:01

B-R-A-V-A-A-A-A-A-A-A-A!!!!! Icon_spocht2Icon_spocht2Icon_spocht2

A leggere il racconto mi si sono inumiditi gli occhi Icon_cry dalla commozione Icon_cry
Ma sei una scrittrice nata!!!! Icon_sifone

Cara Sara, hai detto che verrai al raduno di Bergamo... Icon_idea2 Che ne dici di farci conoscere Nina di persona??? Icon_biggrin
Non si accettano risposte negative!!! Icon_sifoneIcon_sifone


RE: Nina - mavdiablo - 28-01-2014 10:06

Per me va bene Rudi... ma sarà come sarà...
Per quel tempo riuscirò a fare la manutenzione ordinaria, non penso di riuscire però a far tutto il resto.
Di cosette da sistemare ce ne sono!


RE: Nina - rudibubu - 28-01-2014 10:11

(28-01-2014 10:06)mavdiablo Ha scritto:  Per me va bene Rudi... ma sarà come sarà...
Per quel tempo riuscirò a fare la manutenzione ordinaria, non penso di riuscire però a far tutto il resto.
Di cosette da sistemare ce ne sono!

??? Icon_shockedIcon_shockedIcon_shocked???
E cosa vorresti fargli di più della manutenzione???
Non sono mica tutte da concorso le partecipanti!!!! E poi l'ha detto Nina che ha voglia di sgranchirsi i cerchioni e trovare tutta la parentada di zie, nonne, sorelle... Icon_lol
Non vorrai deluderla già dall' inizio!!!!! Icon_handIcon_handIcon_hand


RE: Nina - mavdiablo - 28-01-2014 10:12

Icon_rotflIcon_rotflIcon_rotfl
hahhahahaha
hai ragione
Icon_lolIcon_lol


RE: Nina - Laura - 28-01-2014 16:39

(28-01-2014 10:12)mavdiablo Ha scritto:  Icon_rotflIcon_rotflIcon_rotfl
hahhahahaha
hai ragione
Icon_lolIcon_lol

e deve anche conoscere le nonne e le prozie Icon_lol

brava Sara Icon_clap bel colpo affare fatto Icon_mrgreen